Pro loco di tarzo

.... solidarietà cultura sport e divertimento ! ! !

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

Sfilata dei carri a Tarzo Candelora 2012

Il carnevale 2012 si è ufficialmente aperto, ieri infatti c'è stata a Tarzo la sfilata dei carri allegorici che anche quest'anno apre le sfilate del "Carnevale di Marca"

I carri partecipanti erano 13 ed hanno sfilato lungo le vie di Tarzo gremite di gente.

La sfilata dei carri era, come ormai da tradizione, aperta dalla macchina che costituisce il primo premio della lotteria della Candelora.

Gruppo Fon Fierun di Corbanese

Willy il Coyote

E adesso alzate tutti il naso all'insù... ma tanto in alto perchè sta arrivando il gruppo fon fierun con un carro così alto, ma così alto da lasciarci senza fiato.

Lo avete riconosciuto?

E' il mitico Willy il Coyote preceduto da un Bip Bip lo struzzo.

State lontani bambini perchè con la fame che si ritrova Willy e con quelle grandi postate potrebbe decidere di rinunciare allo struzzo e prendere uno di voi.

correndo per il Gran Canyon d'America non è abituato a vedere tutti questi bimbi così vicini. E' invece abituatissimo a fare cilecca, andare in bianco, fare fiasco: si impegna con dinamite, missili, bombe, incudini, fionde e razzi ma ogni volta resta a stomaco vuoto.
Ma sapete cosa vi dico?

Visto le gran mangiate e bevute che si fanno i ragazzi di Corbanese ci penseranno loro a riempirgli la pancia.

Ron di Valdobbiadene

Mago Merlino

Anche quest'anno con un freddo bestiale è arrivato il carnevale e con lui il nostro magico carro che subito vi andiamo a presentare.

Ha come protagonista Mago Merlino che è un vecchietto assai carino, con la sua lunga barba bianca di far profezie a destra e amanca mai si stanca. Predice il futuro insieme ad Anacleto, un simpatico gufetto, le civette gli fanno compagnia sempre pronte a trasmettere allegria.

Nel grande pentolone, Maga Magò è per lui un'ossessione e con la bacchetta magica le infonde una tremenda maledizione.

E nello sfondo guarda un po': "Oh che bel castello, ma il nostro mago è ancor più bello".

Da Valdobbiadene noi giovani veniamo e con canti e balli tutti voi intretteniamo. Da maghi estreghe ci siamo mascherati tracoriandoli e stelle filanti regaliamo un sorriso a tutti quanti. Siamo qui per dirvi che la vita è bella, anche se la nostra italia un po' traballa, è bello immaginare che il nostro Mago Merlino la potrebbe salvare, ma intanto noi giovani continuiamo a sperare in un mondo migliore in cui prevale l'Amore.


Gruppo carri di Bagnolo

L'Era Glaciale

Che cosa hanno in comune Sid il bradipo, Manny il mammut e Diego lo smilodon? Semplice, l'aver reso più divertente l'epoca dei brividi, il grande freddo, meglio conosciuto come quel terrificante periodo storico de: "L'ERA GLACIALE!"

Un attimo, forse terrificante per loro non lo è proprio stato .... anzi, lo si potrebbe definire certamente mirabolante viste le innumerevoli avventure passate insieme: dal portare in salvo un "cucciolo" di homo abilis al rendere indietro le tre uova, Gustuvo, Chiara e Tuorlino, a mamma T-rex!
Nel compiere queste "storiche imprese", i nostri simpatici eroi si sono imbattuti in altrettanti buffi e strani esemplari quali: uno scoiattolo volante fortemente innamorato di una ghianda, due scervellati fratelli opossum, un bizzarro furetto da lui stesso definito furbetto e i preistorici partecipanti del Gruppo Carri di Bagnolo, vestiti da ghiaccioli.

E proprio questi ultimi, con le loro danze, hanno deciso di arrivare fino a noi, oggi, per darci i saluti di Sid, Manny e Diego ma soprattutto per far diventare più Glaciale questo carnevale 2012.

Scuola Materna di Tarzo

Le Avventure di Pinocchio "MANGIAFUOCO"

Gruppo del Santo

Tutti pazzi per Moira

Quest'anno il "Gruppo del Santo" ha voluto dedicare ilcarro a chi, come noi, ha impiegato la sua vita a stupire e far divertire grandi e piccini.
Poprio per questo abbiamo scelto come simbolo ladiva del circo Moira Orfei.

Con sofisticate tecniche costruttive ed impiego di materiali ricercati è stato realizzato il nostro carro rappresentante l'allegoria del Circo, dove tutti i personaggi raffigurati riproducono il viso di Moira: perchè per noi Moira è il circo!

La stessa allegoria che ci da il circo con le varie acrobazie e personaggi bizzarri, ci ricorda diverse persone, giovani e non, che in occasione del carnevale sfogano tutta la loro arte "circense" portando allegria nelle piazze e nelle vie in cuisi svolgono le sfilate.

Scuola materna Maria Bambina Pieve di Soligo

I Vichinghi del Piave

Guerrieri, navigatori emercanti del nord: sono arrivati i Vichinghi del piave!!

Sono pronti per la loro nuova spediziona navale nella terra di Tarzo al solo scopo di prendere tutto ciò che troveranno lungo il loro cammino.

Hanno attraversato la pianura russa seguendo i fiumi fino al mar nero e al caspio... per giungere fino a noi attraversando l'Europa.
Sono numerosi, agguerriti ed armati, pronti a tutto per raggiungere il loro scopo: predare tutto.

Torneranno nella loro terra del nord attraversando il fiume Piave con il loro fantastico vascello, munito di dragone sputafuoco; ma attenti a voi perchè torneranno presto ad incutere nuovo terrore.

Catena Giramondo

Salviamo il Made in Italy

Ogni giorno, sempre più, sentiamo parlare di crisi economica, di debito pubblico e inflazione, di nuove tasse e di recessione economica.

Ogni giorno, sempre più, ci sentiamo dire che l'Italia è in crisi.
E noi tutti cosa possiamo fare?
Non ci dobbiamo arrendere!
Non dobbiamodimenticare le nostre radici e el nostre origini!

Ecco che dal passato prendono forma il Bellini e Leonardo da Vinci, due artisti e scienziati che hanno scritto la storia lasciando un segno indelebile per l'intera umanità. Tra loro, unendo passato, presente e futuro sfreccia una Ferrari, che rappresenta l'orgoglio e la tecnologia che da sempre contraddistingue le nostre aziende, e ci rende famosi nel mondo!

E poi ecco, dalla terra sorgono i nostri prodotti, ortaggi e frutti, amati ed invidiati da sempre in tutto il mondo fanno bella mostra di se.
Ed infine i nostri colori, il verde dei nostri prati, il bianco delle nostre montagne ed il rosso in omaggio a tutti coloro che hanno difeso la patria; colori spesso indossati con orgoglio nello sport, che ci fa sentire tutti più italiani.

Ed allora celebriamo con grande gioia queste nostre virtù, arte, tecnologia, ingegno, natura sono da sempre parte del nostro DNA, e proprio da qui dobbiamo ripartire per poter salvare il nostro amato paese, per salvare il

MADE IN ITALY

Gruppo parrocchiale di Nervesa della Battaglia

Italia che spettacolo

Ed eccoci qui anche quest'anno, il gruppo parrocchiale di Nervesa, a festeggiare assieme a voi il carnevale...

Vi presentiamo: ITALIA CHE SPETTACOLO

Belli e brutti, simpatici e non, questa è la nostra televisione. Trasportati da Valentino Rossi, accompagnati dalla simpatia di Bonolis e Laurenti, arrivano le colonne della TV italiana: De Filippi e Costanzo e el immancabili provocazioni della Ventura e Platinet. Ma il meglio è l'Italia che noi rappresentiamo con i nostri balli...

Buon divertimento.

Gruppo amici di Valdobbiadene

Moca Party

Nell'anniversario del ventennio, quando iniziarono tra le colline del prosecco i primi passi in cerca di emozioni e ricche feste, gli amici di Valdobbiadene vi presentano vivace e festivo il carro del simbolo originale del carnevale brasiliano stile made in italy.

Caffè come simbolo di allegria e giusta pausa; tutti insieme a far festa e divertirsi in sintonia con il corpo di ballo che anticipa una ricca moca pronta a tener svegli grandi e piccini con il ritmo più spensierato. Per tutti quelli che come noi amano l'allegria.

Scuola materna di Soligo

WINNIE THE POOH

Il gruppo dei genitori della Scuola materna di Soligo quest'anno presenta il carro che raffigura Winnie The Pooh, il suo amico di giochi Tigro (che esce dal vaso di miele in cui era caduto dopo un salto dei suoi...), il "fedelissimo" Yh-Op e Pimpi.

I bimbi sono vestiti da api, le mamme, vestite da farfalle, precedono il carro ed i papà, vestiti da fuchi, infastidiscono le farfalle e si divertono con il pubblico.

(da L'Azione del 29-01-2012)

Gruppo animatori e ragazzi del C.E.R (centro estivo ricreativo) della parrocchia di Soligo

L'Arca di Noè

L'arca è preceduta dal vecchio Noè, contornato dalla moglie e dai loro tre figli, Sem Cam e Iafet, che si prendono cura di tutte le specie di animali che Dio ha loro affidato in attesa di ripopolare la trerra...

Il CER è la proposta che la parrocchia di Soligo, in collaborazione con l'Amministrazione comunale, offre ai ragazzi delle elementari e delle medie  per 4 settimane nel mese di luglio.
L'esperienza, che si svolge al mattino e al pomeriggio, è partecipata da ben 300 ragazzi e curata da 100 tra animatori e mamme

Alcuni dei balli in cuisi esibiscono i nostri simpatici animatori e ragazzi sono le danze proposte nelle ultime edizioni dei centri estivi.

Anche se l'estate sembra ancora lontana, gli animatori di Soligo, sono già alla ricerca di nuove idee e iniziative per animare, in modo straordinario, anche la prossima edizione.

Scuola dell'Infanzia D.B. Camerotto Santa Lucia di Piave

The Simpsons

Fantasia, colore, musica si fondono insieme, passodopo passo, mentre le nostre inconfondibili "Maggies" aprono il corteo con il tipico entusiasmo che caratterizza il carnevale e che permette di metterci in gioco dimenticando ogni pensiero.

E poi tutti insieme, papà, mamme, maestre, e tanti amici e loro... i nostri bambini!!!! I protagonisti in assoluto di questo momento magico... tutti uniti a rallegrare questa giornata di sole con "I Simpsons".

Eccoli. Asono proprio loro a rappresenare questa parodia satirica della società e dello stile statutitense, questa famiglia protagonista cui fanno parte Homer, Marge e i loro tre figli Bart, Lisa e Maggie.

Tanta gioia e colore, ma anche ore e ore di lavoro, per realizzare questo carro nell'intenzione unica di riunire ancora una volta grandi e piccini in una grande festa, dove spensieratezza e divertimento sono la parola d'ordine!

Scuola dell'Infanzia Maria Assunta Fontanelle

Viaggio in India

 

La scuola dell'infanzia di Fontanelle continua il suo viaggio intorno al mondo alla scoperta di popoli e tradizioni e quest'anno arriva nella magica India...

Qui tra i colori brillanti, i profumi speziati, le musiche coinvolgenti che contrastano con la maestosa immobilità del "TAIJ MAHAL" (il più famoso monumento nazionale indiano) abbiamo ricreato l'atmosfera dellastraordinaria e scintillante BOLLYWOOD.

La rappresentazione preparata quest'anno riproduce gli ambienti, i costumi e alcuni momenti di vita tradizionale del popolo  indiano.

Sul carro allegorico, lungo 9,5 metri largo 5,20 e alto 5,50 è statoriprodotto il TAIJ BAHAL, monumento nazionale indiano conosciuto in tutto il mondo, sul piazzale davanti al palazzo trovano posto i bambini della scuola dell'infanziadi Fontanelle.

Davanti al carro sfilano e ballano i genitori dei bambini e tutti quelli che ormai da diversi anni collaborano per la costruzione e la realizzazione del carro e dei costumi.

Apre il corteo un elefante bardato a festa con il suo conduttore e una coppia di reggenti indiani, non mancano i cobra, velenosissimi serpenti indiani.

Il gruppo che sfila al completo è composto da circa 120/140 persone.

Notizie sulla realizzazione del carro

Agli inizi di ottobre, lavorando tutti i sabati pomeriggio eledomeniche, si è iniziato l'allestimento del carro, la costruzione del palazzo, delle torri e dell'elefante (quasi tutto il materiale utilizzato per lacostruzione è di recupero, legno, carta, cartone, ferro, tessuto). Ben prima di ottobre è iniziata la raccolta di documentazione, la ricerca dei tessuti per la realizzazione dei costumi edi tutti gli accessori che li completano.
Tutti i costumi, i cappelli, i gioielli e gli accessori sono artigianali, disegnati, tagliati e cuciti a mano.
I vestiti confezionati quest'anno sono 145.

Grazie per l'entusiasmo con cui vivete il carnevaleeperla passione che mettete perfar divertire i nostri bambini.

Ultimo aggiornamento Domenica 19 Febbraio 2012 22:25  
 24 visitatori online

Scorci di Tarzo

Dai giornali

Copyright © 2009 prolocotarzo.com. Tutti i diritti riservati.