Pro loco di tarzo

.... solidarietà cultura sport e divertimento ! ! !

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

Forno preisotrico

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Il maestro ceramista Isidoro Dal Col, nel corso della manifestazione “i cortili dell’arte”, ha dato una dimostrazione su come gli uomini preistorici producevano e cuocevano i manufatti in argilla.

Con alcuni dei partecipanti al "corso di Ceramica" organizzato recentemente a Tarzo, sono stati realizzati vasi, ciotole e altre suppellettili in argilla, successivamente, dopo una prima fase di asciugatura si è passati alla fase di cottura

Sabato 31 luglio nel pomeriggio, in una piccola porzione di prato adiacente al “cortile Berna”, è stato dapprima steso uno strato di segatura e trucioli di legno su cui sono stati disposti i manufatti alternati a strati con ulteriore segatura e fogliame, poi il tutto è stato ricoperto da legna e si è quindi provveduto ad accendere il fuoco che doveva bruciare per tre/quattro ore.
Nel pomeriggio della domenica i manufatti sono stati tolti dal “forno” e disposti sul prato a raffreddare completamente tra l’interesse e la curiosità delle persone che avevano realizzato i manufatti e dei numerosi visitatori. E’ stato un esperimento che ha dato una dimostrazione pratica di come probabilmente venivano cotte le argille in epoca preistorica.

Il maestro Dal Col ha spiegato che il colore nero delle opere realizzate è dovuto al tipo di cottura che, non avvenendo a contatto diretto con l’aria, non permette al ferro contenuto nell’argilla di ossidarsi e dare il caratteristico colore rossastro.

Tracce di questo tipo di forno e cocci di manufatti preistorici, risalenti a circa 4.000 anni A.C., sono stati rinvenuti nel corso degli scavi effettuati attorno ai laghi

Vedi le foto
Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Agosto 2010 22:13  
 74 visitatori online

Scorci di Tarzo

Dai giornali

Copyright © 2009 prolocotarzo.com. Tutti i diritti riservati.